Tu sei qui

Elezioni comunali, Rifondazione comunista: “Per affrontare la crisi serviranno le migliori sensibilità: no a veti e risentimenti”

Politica
Città di Castello 11/01/2021 - 16:53

Rifondazione comunista ha tenuto un incontro con il Partito Democratico di Città di Castello, su richiesta di quest’ultimo, per discutere dell’attuale fase politica cittadina e del futuro.

Per quanto ci riguarda, abbiamo ribadito il nostro impegno all’interno de “La Sinistra  Per Castello”, l’unico spazio politico strutturato della sinistra tifernate in cui continuano a convivere diverse esperienze tenute insieme dal confronto politico unitario sulle questioni concrete, da sinistra.

Per questo condividiamo la proposta de “La Sinistra Per Castello”: pensiamo infatti che l’attuale coalizione politica e il Sindaco Bacchetta possano e debbano tracciare un bilancio condiviso degli ultimi dieci anni di governo cittadino per costruire insieme un nuovo percorso. Abbiamo di fronte tempi difficili. Le ricadute della pandemia rischiano di essere pesanti anche a Città di Castello. Per questo occorrono le migliori intelligenze e sensibilità per affrontare la crisi sociale ed economica.

Di sicuro vanno evitati veti, risentimenti e vecchi schemi. Noi continueremo a lavorare per dare alla nostra città una amministrazione progressista, convinti che sia necessario mettersi in gioco con grande umiltà e senso di responsabilità.

La necessità della fase attuale impone serie riflessioni e decisioni importanti per tutta la popolazione, noi vogliamo essere attori protagonisti per poter tracciare un progetto programmatico innovativo e condiviso davvero da tutte e tutti.

Paolo Capacci segretario circolo Prc Città di Castello